I 100 Messaggi sulla salute dei bambini da imparare e condividere sono dei semplici ed affidabili messaggi di educazione sanitaria rivolti ai bambini di età compresa tra gli 8 e i 14 anni che include anche i giovani adolescenti tra i 10 e i 14 anni. Riteniamo che sia particolarmente utile ed importante assicurarsi che i giovani adolescenti tra i 10 e i 14 anni siano informati, dal momento che questa fascia d’età spesso si prende cura dei bambini piccoli all’interno delle famiglie. Proprio attraverso questo aiuto è fondamentale riconoscere e lodare il lavoro che questi bambini fanno per aiutare le loro famiglie.

I 100 messaggi sono composti da 10 messaggi in ciascuno dei 10 temi chiave della salute: Malaria, diarrea, nutrizione, tosse, raffreddore e malattie, vermi intestinali, acqua e servizi igienici, vaccinazione, HIV e AIDS, e infortuni, lesioni e sviluppo della prima infanzia. Questi semplici messaggi sulla salute sono destinati a genitori ed educatori sanitari che possono adottarli con i bambini a casa, a scuola, durante le attività extra-scolastiche e nelle cliniche.

Ecco i primi 10 messaggi sul tema numero 1: PRENDERSI CURA DEI NEONATI

  1. Giocate, coccolate, parlate, ridete e cantate il più possibile con i neonati e i bambini piccoli.
  2. I neonati e i bambini piccoli si arrabbiano, si spaventano e piangono facilmente e nonriescono a esprimere i loro sentimenti. Siate sempre gentili.
  3. I bambini piccoli imparano in fretta a camminare, a fare suoni, a mangiare e a bere! Aiutatelima lasciate che facciano degli sbagli, a patto che siano in sicurezza!
  4. Tutti i bambini e le bambine sono importanti allo stesso modo. Trattate bene chiunque,specialmente i bambini malati o diversamente abili.
  5. I bambini piccoli imitano le azioni di coloro che li circondano. Abbiate cura di voi stessi,comportatevi bene quando vi trovate nelle loro vicinanze e mostrate loro modi di fareefficaci.
  6. Quando un bambino piange c’è sempre una ragione, che potrebbe essere fame, paura odolore, per esempio. Cercate di capirne il motivo.
  7. Aiutate i bambini a prepararsi all’apprendimento a scuola giocando con numeri e parole,dipingendo e disegnando. Raccontate loro delle storie, cantate e ballate.
  8. In gruppo, guardate e prendete nota su un quaderno per gli appunti come un bambino crescee quando succedono le ‘prime volte’ importanti come ad esempio parlare, stare in piedi ecamminare.
  9. Prevenite le malattie aiutando gli adulti e i bambini più grandi a controllare che i neonati e ibambini piccoli siano puliti (soprattutto mani e viso), bevano acqua potabile e manginoabbastanza cibo sano.
  10. Curate con amore i neonati e i bambini piccoli, ma non dimenticatevi di voi stessi. Anche voisiete importanti.

Questi messaggi sulla salute sono stati revisionati da esperti educatori sanitari ed esperti in medicina e sono disponibili anche sul sito web della ORB health: http://www.health-orb.org

Ecco alcune idee per delle attività che i bambini possono fare per capire meglio l’argomento e condividere i messaggi con gli altri.

 

Prendersi cura dei neonati: Cosa possono fare i bambini?

  • CREARE dei messaggi personalizzati sul prendersi cura dei neonati nella propria lingua usando un linguaggio familiare e comprensibile.
  • MEMORIZZARE i messaggi in modo da non dimenticarli mai!
  • CONDIVIDERE i messaggi con altri bambini e con le proprie famiglie.
  • DIVIDERE i bambini in due gruppi, i maschi con i maschi e le femmine con le femmine: far giocare ai maschi “giochi per bambine” e alla femmine “giochi per bambini”. Successivamente, fare in modo che entrambi i gruppi si confrontino sul tema. Per esempio, si è d’accordo con il fatto che i giochi si chiamino “PER BAMBINI” o “PER BAMBINE”? Perché sì o perché no?
  • DISCUTERE il comportarsi “bene” e “male”, sia a casa che a scuola e il perché vengono descritti così.
  • FARE dei cartelloni per fare vedere agli altri ciò che si è imparato su questo argomento.
  • ORGANIZZARE sfide di fabbricazione di giocattoli come telefoni, sonagli, blocchi da costruzione, bambole, animali e libri illustrati – a casa, a scuola o nei gruppi della comunità.
  • FARE disegni e cartelloni per far vedere le semplici fasi per prevenire malattie, come lavarsi le mani col sapone, i vaccini e una dieta sana ed equilibrata.
  • FARE una breve scenetta sugli assistenti che giocano con i bambini piccoli. Si può recitare un dialogo tra due madri, una che crede che i bambini debbano stare in silenzio e tranquilli, e l’altra che crede che i bambini debbano divertirsi. Mimare o recitare delle emozioni e degli stati d’animo solo usando gesti e mimica facciale e gli altri bambini devono indovinare di che emozione o stato d’animo si tratta.
  • CHIEDERE a genitori e nonni cose fa piangere o ridere i bambini e perché, per poi condividere con la classe cosa si scopre.
  • Una classe o un gruppo può “ADOTTARE UN BAMBINO” dalla comunità locale. La madre va a visitare il gruppo o la classe ogni mese per condividere con loro informazioni su come il bambino sta crescendo.
  • INVENTARE una canzone per descrivere i semplici passaggi per prevenire le malattie, peresempio lavarsi spesso e bere acqua potabile, per poi cantare la canzone ai fratelli e allesorelle più piccoli a casa.
  • I bambini PIÙ GRANDI intervistano i genitori e chiedono qual è stata la cosa più difficile nelprendersi cura dei loro neonati e bambini piccoli, e cosa li ha aiutati di più.
  • CHIEDERE a un operatore sanitario o ad un maestro di scienze di spiegare come cresce ilcervello di un bambino.
  • I bambini PIÙ GRANDI possono chiedere agli anziani della comunità di insegnare lorocanzoni, storie e giochi, e di cantare canzoni per i neonati e i bambini più piccoli.
  • I BAMBINI possono chiedere agli adulti cosa pensano sia importante fare per evitare che ineonati si ammalino.

Per ulteriori informazioni si prega di visitare www.childrenforhealth.org o di contattare clare@childrenforhealth.org.

Homepage in lingua italiana